LO SPUNTO DEL SABATO – Definiamo il lavoratore notturno

12 Dicembre 2020
|
Studio Necchio

?LO SPUNTO DEL SABATO?

✋ Definiamo il lavoratore notturno … ?⭐

Il #lavoratorenotturno, definito tale ai fini retributivi e previdenziali, è colui che:
? sia tenuto contrattualmente a svolgere almeno 3️⃣ ore del suo tempo di lavoro giornaliero nel periodo notturno (➡ periodo di almeno sette ore consecutive comprendenti l’intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino ⏳);
? svolga durante il periodo notturno almeno una parte del suo orario di lavoro secondo le norme definite dai contratti collettivi di lavoro ?;
? svolga per almeno ? 3 ore lavoro notturno per un minimo di 8️⃣0️⃣ giorni lavorativi all’anno, nel caso manchi la disciplina collettiva; ?tale limite minimo è riproporzionato in caso di lavoro a tempo parziale.
? Aspetto retributivo: viene riconosciuta una maggiorazione retributiva che viene stabilita dalla contrattazione collettiva.
? Aspetto previdenziale: il lavoro notturno rientra tra i tipi di #lavorousurante che accedono al pensionamento anticipato.

? Fonte: Nota INL N. 1050 del 26/11/2020 ?

Condividi su LinkedIn
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi per mail
Stampa

Vuoi maggiori informazioni?

Vuoi ricevere aggiornamenti normativi
e partecipare ai nostri webinar?