LO SPUNTO DEL SABATO – RICONOSCIMENTO ESONERO GIOVANI IN CASO DI RIQUALIFICAZIONE DEL RAPPORTO

2 Dicembre 2023
|
Studio Necchio

💡 LO SPUNTO DEL SABATO 💡

Con il 📄 messaggio n. 4178, pubblicato in data 24 novembre 2023, l’Inps interviene in materia di 💰 esonero contributivo previsto dalla legge n. 205/2017 (legge di bilancio 2018) e riconosciuto ai datori di lavoro in caso di assunzioni o trasformazioni a tempo indeterminato di soggetti under 30 che non hanno avuto precedenti rapporti a tempo indeterminato con il medesimo o altro datore di lavoro.
L’Inps precisa che le indicazioni fornite ✔️ trovano applicazione anche con riferimento agli esoneri previsti per l’assunzione di giovani under 36 dalla legge di bilancio 2021 e dalla legge di bilancio 2023.
L’Istituto ribadisce quanto già chiarito con le varie circolari pubblicate in materia, ossia che l’esonero in questione ❌ non è riconosciuto laddove, a seguito di 🕵 accertamento ispettivo, vi sia stata la riqualificazione di un rapporto di lavoro autonomo, ovvero di un rapporto di lavoro parasubordinato, in un 📝 rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, in quanto non si tratta di un’assunzione “spontanea” e avvenuta per libera scelta del datore di lavoro. Ciò premesso, il messaggio dell’Inps chiarisce ulteriormente che tale preclusione:
📌 opera solo nel caso in cui il datore di lavoro che intenda fruire dell’esonero sia il medesimo datore titolare del rapporto di lavoro riqualificato;
📌 non opera nel caso in cui il datore di lavoro che abbia fruito degli incentivi sia un soggetto diverso dal datore di lavoro titolare del rapporto di lavoro riqualificato, ritenendo in buona fede che il lavoratore fosse legittimamente destinatario dell’agevolazione.
Pertanto, nel caso di riqualificazione ab origine di un rapporto come rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, il datore di lavoro che ha proceduto all’assunzione:
🔹 potrà fruire legittimamente degli esoneri contributivi;
🔹 non dovrà restituire l’agevolazione né pagare le sanzioni previste per la pregressa fruizione della misura agevolata.

🎓 Fonte: Inps, messaggio n. 4178 del 24 novembre 2023 🎓

Condividi su LinkedIn
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi per mail
Stampa

Vuoi maggiori informazioni?